NEWS
Machiavelli in Brussels
Scritto il 2005-01-01 da lobbyingitalia su Libri

Questo libro serve a vincere, o quanto meno a non perdere la battaglia per i propri interessi che si svolge ogni giorno presso l'Unione europea, o semplicemente a Bruxelles. Un numero ormai senza fine di di gruppi di interesse, governi, rappresentanti della società civile cercano ogni giorno di fare lobby sulle strutture dell'Unione Europea in modo da riuscire ad ottenere "honey and money" in relazione alla legislazione, ai fondi, e in generale a tutto l'ottenibile.

La maggior parte delle lobbies ottengono risultati lavorando alacremente per i corridoi del Parlamento UE o della Commissioni, mentre altre lavorano in maniera più prudente e intelligente, e con più successo.

Questo libro descrive quindi la pratica di tutti i giorni dei lobbisti a Bruxelles, basandosi sulle vaste ricerche ed esperienze personali dell'autore. Come abbiamo visto, l'obiettivo di dei gruppi di interesse è di influenzare il processo di decision-making dell'UE, della quale le lobbies si considerano quali stakeholder, portatori quindi di interessi legittimi. In qualche modo esse contribuiscono all'integrazione europea ed anche al suo processo democratico, sempre che alcune condizioni vengano rispettate.

La prima è che esista un ampio numero di lobbies. Uno o pochi gruppi potrebbero mettere in pericolo, ma un migliaio o più sono un "cane da guardia", in quanto impediscono la dominazione di pochi su tutti gli altri.

La seconda condizione riguarda la qualità dell'attività di lobbying. Vista l'esistenza di lobbies rappresentate da "dilettanti", c'è molto spazio per un sempre maggior miglioramento della gestione dei public affairs a Bruxelles.

Avendo innanzitutto controllato i dossier più rilevanti, le lobbies professionali dovrebbero prendere in seria considerazione gli stakeholders e le questioni relative, pianificando la propria attività, sì da avere maggiori chances di vittoria, o almeno di riuscita nel limitare i danni. Inoltre, agendo in questo modo esse rafforzano la democrazia dell'UE.

Ed è questo il focus del libro, il primo nel suo genere, pieno di casi reali, con esempi di good practices e storie rleative al lobbying presso l'UE. Esso presenta inoltre una vasta serie di informazioni e analisi nei seguenti campi:

- The Europeization of the Public Affairs
- The Playing Field: EU Common Decision-Making
- Pushing the Buttons of 'Brussels' (download)
- Managing the EU Arena
- Managing the Home Front
- Managing the Fieldwork
- The Limits of EU Public Affairs Management
- Lobbying and EU Democracy

____________________________________________

Rinus Van Schendelen (1944), è visiting professor negli USA, Cina e medio oriente. È Deputy Chairman del Management Board di ECPA. Le sue attività di ricerca sono orientate prevalentemente alle istituzioni UE, ai rapporti fra business e politica, business lobbying, public affairs, membro dell'Editorial Board di German Zeitschrift für Parlamentsfragen; della International Review on Comparative Public Policy; del Journal of Legislative Studies e del Journal of Public Affairs. Ha lavorato a lungo per società, sindacati, ONG, governi nazionali e locali, sia olandesi che stranieri: Glaxo, 3M, Philips, Shell e Siemens, ministeri di Cina, Finlandia, Ungheria, Oman e Olanda.

Tra le sue pubblicazioni troviamo: (con R.J. Jackson) The Politicization of Business in Western Europe, (Croom Helm/Routledge, London, 1987, ristampato nel 1990); National Public and Private EC Lobbying, (Dartmouth, Aldershot, 1993, reprint 1994); (con R. Pedler) Lobbying the European Union, (Dartmouth, Aldershot, 1994, ristampe 1995, 1997); EU Committees as Influential Policymakers, (Ashgate, Aldershot, 1998); Machiavelli in Brussels: the Art of Lobbying the EU, (Amsterdam University Press, Amsterdam, 2002); (con R. Scully), The Unseen Hand: Unelected EU Legislators, (Frank Cass, London, 2003). Others are Dutch language books on themes mentioned above

A cura di Franco Spicciariello

Articoli Correlati
Professionisti oppressi da montagne di documenti e dalla burocrazia che comporta l'interazione con gli uffici giudiziari? In vostro aiuto arriva GenIUS di Astalegale.net, il software conveniente e semplice pensato per snellire e facilitare le procedure del Processo Civile Telematico (PCT). Società leader in Italia nel settore della pubblicità legale e nell'informatizzazione delle procedure esecutive e concorsuali, Astalegale.net ha messo ha frutto l'attività pluriennale svolta presso diversi Tribunali per sviluppare un gestionale dedicato ad avvocati, commercialisti, agronomi e periti a vario titolo operanti con i Tribunali d'Italia, che consente la redazione di documenti e il loro deposito con valore legale (ovvero con certificato di ricezione dalla cancelleria) e in modo telematico e prevede numerose altre funzioni di grande utilità per i professionisti. Come spiegato nel video di presentazione del software, GenIUS permette infatti di liberarsi di carta e incombenze e di ottimizzare i tempi con un servizio all in one che dà la possibilità di consultare, inviare, archiviare e delegare atti e documenti e di gestire la fatturazione alla PA e il pagamento delle spese di giustizia completamente per via telematica, appoggiandosi a un unico ambiente. In particolare, il gestionale di Astalegale.net risponde all'esigenza prevista dalla nuova normativa secondo la quale tutte le fatture per la PA devono essere in formato elettronico, ricercando automaticamente gli enti ai quali emettere le fatture, inoltrando queste ultime al sistema ministeriale per la validazione, monitorandone la convalida e conservandole a valore legale per 10 anni come richiesto. Per quanto riguarda le spese di giustizia, invece, oltre a permettere di effettuare i pagamenti in modalità telematica, GenIUS consente anche di ricercare le ricevute direttamente nei registri di cancelleria. Inoltre, il sofwtare di Astalegale.net è web based senza installazione, prevede la funzione backup per tutto, non richiede aggiornamenti e può essere utilizzato da qualsiasi dispositivo, anche mobile. Last but non least, GenIUS è semplice da utilizzare grazie a un wizard che spiega tutti i procedimenti, a una guida online sempre aggiornata, a un numero verde dedicato e a un team di specialisti dislocato presso 60 Tribunali che offre un'assistenza diretta puntuale e qualificata. Maggiori informazioni su GenIUS e su tutti i servizi e le attività di Astalegale.net sono disponibili sul sito infogenius.astalegale.net. Sponsored by Astalegale

Imprese - Comunicablog

"Ti lascio. Da oggi merito di più": è questo il nuovo slogan della campagna pubblicitaria Samsung che punta tutto sui nuovi tablet Galaxy Tab S e Galaxy Note Pro e invita i propri utenti a mettere da parte i propri vecchi PC. Per questo motivo ha indetto un'iniziativa che mette a disposizione un buono sconto per l'acquisto di uno di questi prodotti. I consumatori potranno lasciare sul sito dell'iniziativa www.tilascio.com un messaggio di addio per il proprio computer oppure una foto che testimoni in che modo il vecchio dispositivo è stato riutilizzato o riciclato. Per tutti i partecipanti Samsung rilascerà un buono sconto da 150 euro che potrà essere usato, dal 18 fino al 30 settembre, nei punti vendita convenzionati, per l'acquisto di un Galaxy Note Pro o Galaxy Tab S. Quest'ultimo rappresenta una vera e propria innovazione del mondo dei tablet professionali. Con schermo Super AMOLED da 10.5", processore Octa Core da 1.9 Ghz, 3 GB di RAM e memoria interna da 16 GB (espandibile fino a 128 GB tramite MicroSD) è un vero e proprio gioiello, perfetto sia per l'utilizzo quotidiano che per quello professionale. Per visionare tutte le informazioni sull'iniziativa di Samsung e le pagine tecniche dedicate ai nuovi tablet potete collegarvi al sito ufficiale  Potrete lasciare i vostri messaggi e leggere quelli già mandati dagli altri consumatori che hanno deciso di "lasciare" il proprio PC per aprirsi alle nuove tecnologie proposte da Samsung. Di seguito vi mostriamo uno dei simpatici video realizzati da Samsung che mostra come è possibile riciclare il vostro vecchio Pc, ma soprattutto come il nuovo Galaxy Tab S sia adatto anche all'utilizzo da parte dei più piccoli grazie alla comodissima "Kids Mode" che impedirà ai vostri figli di mettere mano sui vostri file e cartelle personali. L'iniziativa di Samsung è anche Social: (se volete partecipare potete) condividete il video utilizzando l'hashtag ufficiale #tilascio che Samsung ha dedicato al progetto! Sponsored by Samsung Italia

Imprese - Comunicablog

LOBBYINGITALIA
NEWS